Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/23/2019
HomePescaraCronaca PescaraUniversità “Gabriele d’Annunzio”, va a Liliana Segre il titolo di Membro Onorario del Corpo Accademico

Università “Gabriele d’Annunzio”, va a Liliana Segre il titolo di Membro Onorario del Corpo Accademico

Martedì 30 ottobre 2018, alle ore 15,00 – presso l’Auditorium del rettorato nel Campus di Chieti –  si conferirà il titolo di “Membro onorario del Corpo Accademico” dell’Ateneo alla senatrice, dottoressa Liliana Segre.

Il conferimento del prestigioso riconoscimento che la “d’Annunzio” attribuisce per la prima volta dopo l’approvazione del Regolamento che lo ha istituito, è stato deciso da un Decreto Rettorale del 16 ottobre scorso. Il Senato Accademico, nella seduta del 9 ottobre 2018, aveva approvato la proposta dello stesso Rettore che aveva fatto propria la richiesta avanzata dal prof. Stefano Trinchese, Pro Rettore con delega ai Rapporti dell’Ateneo con Enti ed Organismi culturali regionali e nazionali.

Liliana Segre – si legge nella motivazione – è indubbiamente una figura di chiara fama nazionale per gli alti meriti di fronte all’umanità, poiché, quale testimone e protagonista di una delle pagine più tragiche della storia del Novecento, ha contribuito a diffondere, ad approfondire e a rendere viva davanti ai giovani la memoria di quelle vicende, promuovendo nelle coscienze il sentimento di consapevolezza storica, di umanità e di pacifica convivenza, in luogo dell’indifferenza e dell’odio razziale, condizione necessaria e imprescindibile per il progresso culturale e scientifico. La sua opera di testimonianza orale – prosegue la motivazione – risponde in pieno ai criteri che la recente storiografia scientifica ha imposto per la ricostruzione della oral history, vale a dire per l’utilizzo della testimonianza orale quale fonte documentaria di primario valore scientifico per la ricostruzione storica. Nell’attuale momento storico – conclude la motivazione – appare importante ricordare la pagina storica della Shoah e in questo senso il riconoscimento a una personalità come Liliana Segre apporterebbe sicuro prestigio alla nostra Università”.

Nessun Commento

Inserisci un commento