Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/17/2018
HomeMarsicaNello staff tecnico dell’Avezzano Rugby anche l’ex allenatore Troiani

Nello staff tecnico dell’Avezzano Rugby anche l’ex allenatore Troiani

Si arricchisce di notevole spessore lo staff tecnico dell’Avezzano rugby guidato dal neo allenatore Pierpaolo Rotilio grazie alla partecipazione al progetto societario giallonero di Vincenzo Troiani, ex gloria neroverde ed ex allenatore della nazionale italiana under 20.

“In un’ottica di crescita societaria a 360 gradi abbiamo raggiunto un accordo per una collaborazione tecnica con Vincenzo Troiani – ha spiegato il presidente della società marsicana, Alessandro Serittiuna personalità di spicco nel panorama rugbistico nazionale e non solo avendo già ricoperto il ruolo di Assistant Coach nella franchigia delle Zebre di Parma fino al 2014 e di guida tecnica dell’Aquila Rugby Club nel Campionato di serie A; siamo sicuri – ha spiegato Serittiche, grazie anche al suo lavoro, riusciremo a compiere un ulteriore salto di qualità per lo sviluppo di tutto il movimento giallonero dato che i suoi insegnamenti saranno fondamentali sia per gli atleti ma in particolar modo per tutto il settore tecnico”. Un tandem, quello composto da Rotilio e Troiani, già sperimentato con l’obiettivo di far crescere tutto il movimento a partire dalle giovanili. Infatti, Rotilio ha già iniziato il lavoro tecnico con i marsicani e con tutti gli allenatori che hanno già incontrato, in due sedute di allenamento, Vincenzo Troiani che ha lavorato sul collettivo.

“La società – ha spiegato Rotilio ha deciso di puntare su una maggiore apertura al confronto e al dialogo tecnico e in questa nuova visione si inquadra la collaborazione con un tecnico di spessore come Vincenzo, da me fortemente auspicata; è un’ occasione eccezionale – ha specificato l’allenatore – per le sue indubbie capacità e per la fonte inesauribile di idee e di creatività, in quanto l’Avezzano Rugby – ha concluso Rotilioin questi ultimi anni ha vissuto un periodo di isolamento tecnico poiché la maggior parte degli atleti e dei tecnici proveniva dal vivaio stesso incrementando un fortissimo spirito di appartenenza e aggregazione, ma rischiando di perdere gli stimoli nel confronto e nella ricerca”.

Nessun Commento

Inserisci un commento