Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/20/2020
HomePescaraEventi PescaraMusica Anni ’80 allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo, da non perdere

Musica Anni ’80 allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo, da non perdere

DOVE

Stammtisch Tavern di Chieti Scalo,

Viale Unità d’Italia 645


QUANDO

Venerdì 5 Gennaio


PREZZO

N/D


INFO

342.0704408

0851.577171

Per gli amanti della musica degli Anni ’80, ecco un imperdibile evento allo Stammtisch Tavern.

Tutto pronto per il grande appuntamento del 5 gennaio allo Stammtisch Tavern, evento per gli amanti della musica ed in particolare degli Anni’80: si terrà la serata “A True Gold Night with Spandau Ballet” che segnerà il debutto dei The Spands, prima Tribute Band Abruzzese di uno dei gruppi simbolo di quegli incredibili anni.

Sarà l’occasione per riascoltare le canzoni più famose degli Spandau Ballet, la band inglese che rivaleggiò con i Duran Duran nel cuore dei fans di tutto il mondo per poi sciogliersi e riformarsi nel 2009. Tanti i loro brani entrati nelle classifiche di tutto il mondo fra i quali ricordiamo True, Through The Barricades, I’ll fly for you, Only when you leave, Lifeline che verranno proposti dai The Spands pronti a far rivivere le atmosfere eleganti e raffinate della carriera lunga e fortunata di Tony Hadley e soci.

“Il nome The Spands è stata una scelta quasi ovvia visto che è il modo in cui i fans chiamavano il gruppo – spiega Daniele Vitali, frontman e voce dei The Spands Noi siamo praticamente tutti cresciuti con la musica Anni ’80: gli Spandau Ballet, i Duran Duran (dei quali abbiamo anche un’altra tribute band, gli Around Duran), i Tears for Fears, i Talk Talk. Quale migliore scelta se non gli Spandau Ballet per riportare dunque nei locali il genere New Romantic? Cercheremo di ricreare le stesse atmosfere e sonorità dell’epoca con qualche sorpresa a fine serata”.

La line up dei The Spands comprende: Daniele Vitali (voce), Flavio Sciarra (chitarre), Vincenzo Michini (basso), Fabio “Fly” Mosca (batteria) e Stefano Merlocchi (sax e cori).

Nessun Commento

Inserisci un commento