Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


03/30/2020
HomeCalcioAncora accuse per la Casini: “Usi i Nerostellati per il gemellaggio Sulmona-Serravalle!”

Ancora accuse per la Casini: “Usi i Nerostellati per il gemellaggio Sulmona-Serravalle!”

Non si placa la polemica verso il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, per lo spostamento del match degli ovidiani a Raiano per far posto ai Nerostellati Pratola al Pallozzi.

Ra polemica non arriva a cessare in quel di Sulmona, dove la squadra locale (l’ASD Sulmona, squadra di Promozione – Girone B) dovrà andare a disputare nell’impianto di Raiano il match di domenica, per permettere ai Nerostellati Pratola (che invece disputa la Serie D nel Girone F) di giocare allo Stadio Pallozzi contro il San Marino.

A rendere davvero ingarbugliata la faccenda c’è un particolare che non va affatto sottovalutato: Sulmona è infatti gemellata con Serravalle, frazione di San Marino, ed il sindaco di Serravalle sarà presente nel match tra Nerostellati e San Marino. Critiche inarrestabili al sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, son giunte dunque per la decisione di permettere lo sfratto dei padroni di casa dell’ASD Sulmona, costretti a spostarsi “fuori casa” di almeno 15 kilometri: molti tifosi sostengono che ci sia un accordo “politico” dietro il tutto, per rinsaldare il gemellaggio tra Sulmona e Serravalle.

Qualche che sia la realtà (la Casini ha categoricamente smentito il tutto qui), più di un tifoso ha rievocato un fatto che renderebbe davvero difficile farsi una ragione della trasferta forzata del club ovidiano: nel caso di accordi di utilizzo condiviso di uno stadio, il regolamento prevede infatti la priorità alle società cittadine. Perché, allora, tutto ciò non è valso nel caso del Sulmona?

Nessun Commento

Inserisci un commento