Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomeTeramoCronaca TeramoTeramo, Radio Frequenza apre la diretta unificata delle radio degli atenei per “La notte dei ricercatori”

Teramo, Radio Frequenza apre la diretta unificata delle radio degli atenei per “La notte dei ricercatori”

L’iniziativa, che coinvolge 150 città europee e diretta a diffondere la cultura scientifica, parte con la diretta radio dell’Università di Teramo

 

 

Oggi, venerdì 29 settembre, la Notte Europea dei Ricercatori consentirà a Radio Frequenza dell’Università degli Studi di Teramo di partire con la diretta unificata delle radio prevista per le 12,00 dedicata ai temi della ricerca e alla figura del ricercatore.

L’iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea è alla sua dodicesima edizione ed ha l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica nonché la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.

La diretta condivisa, coordinata da “Raduni”, l’Associazione degli operatori radiofonici universitari italiani, si sposterà, in una sorta di staffetta, fino alle 23.30, nelle principali sedi degli Atenei italiani. Tra le radio che si collegheranno ci saranno: Radio Zammù (Catania), Radio inCorso (Trieste), uRadio (Siena), Roma 3 Radio (Roma), Radio Bue (Padova), Sambaradio (Trento) e Radio 6023 (Novara), ma anche UCampus (Pavia), Radiophonica (Perugia), Fuori Aula Network (Verona), F2 Radio Lab (Napoli), UMG Web Radio (Catanzaro) e Rumore Web (Modena-Reggio Emilia).

Dal 2005 si svolge ogni anno nell’ultimo venerdì di settembre e coinvolge circa 150 città europee.

Nessun Commento

Inserisci un commento