Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/13/2017
HomeValle PelignaCronaca Valle PelignaGemellaggio fra Sulmona e Šumperk in ricordo dei prigionieri astro-ungarici del Campo 78

Gemellaggio fra Sulmona e Šumperk in ricordo dei prigionieri astro-ungarici del Campo 78

Gemellaggio Sumperk Sulmona
Gemellaggio Sumperk Sulmona

Si uniscono in un gemellaggio Sulmona e Sumperk, (Repubblica Ceca) per rievocare il Campo78, che durante la prima guerra mondiale ospitò i soldati austro-ungarici

Si terrà oggi la cerimonia ufficiale per siglare il gemellaggio tra Sulmona e Šumperk, cittadina della Repubbllica Ceca di circa 27mila abitanti, molto simile a Sulmona anche da un punto di vista geografico.

Il trait d’union dell’incontro tra le due città è in primo luogo il Campo78 che ha accolto migliaia di prigionieri austro-ungarici durante la Prima Guerra Mondiale.

Questo campo di prigionia, tra i più importanti d’Italia, è stato già oggetto di un  lavoro di ricostruzione storica, portato avanti dal Comune di Sulmona insieme allo studioso Mario Salzano, e che ha coinvolto negli scorsi anni anche l’Archivio di Stato e l’Ambasciata della Repubblica Ceca in Italia.

Alla conferenza stampa erano presenti, insieme alla Sindaca Anna Maria Casini, il Presidente del Consiglio comunale di Sulmona Katia Di Marzio e il Presidente di “Una fondazione per il Morrone” Gianpaolo Tronca.

La delegazione parteciperà alla cerimonia solenne nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco, domani Venerdi 29 settembre alle 19.30, durante la quale sarà siglato il patto di gemellaggio.

Il tema della creazione di nuovi gemellaggi è molto sentito dall’amministrazione in quanto  potrebbe contribuire al rilancio del turismo  nel territorio.

Per questo è stata gia avviata  una solida politica di gemellaggi che ha permesso di stringere dei rapporti ufficiali con Costanza, Hamilton, Burghausen e Zante e per lo stesso motivo si sta lavorando a consolidare i rapporti con Castello di Seravalle di San Marino e il comune di Ovidio in Romania.

Nella mattina di sabato sono previsti appuntamenti significativi organizzati dall’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma, come anteprima del centenario della prima Guerra Mondiale.

Si comincerà alle ore 9 nel cimitero comunale sulmonese con la cerimonia per la deposizione di corone, da parte della Città di Sulmona e delle Ambasciate Ceca e Slovacca, alla stele dei caduti austro-ungarici; sarà presente una delegazione di 40 persone proveniente dalla Repubblica Ceca. 

Una conferenza si svolgerà alle ore 10 nell’Abbazia morronese, in cui studiosi ed esperti tratteranno il tema dei prigionieri austroungarici e del Campo78. 

Seguirà, nell’Abbazia, l’inaugurazione di una targa per commemorare i soldati Cecoslovacchi della Grande Guerra e la visita guidata al Campo78 di Fonte d’Amore.

La Sindaca ha ringraziato i sostenitori dell’evento Banca Generali, nella persona di Alessandro Di Tunno, e il Presidente di “Una fondazione per il Morrone” Gianpaolo Tronca.

Nessun Commento

Inserisci un commento