Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomeCalcioPordenone-Teramo 4-2: la capolista non ha pietà dei biancorossi

Pordenone-Teramo 4-2: la capolista non ha pietà dei biancorossi

Sul difficile campo di Pordenone, il Teramo subisce una severa lezione di calcio. Sul terreno del “Bottecchia” i biancorossi si inchinano dinanzi al maggior tasso tecnico della capolista del girone B che si impone con un secco 4-2.

Per gli uomini di mister Asta matura così il secondo ko esterno della stagione, un ko pesante che riporta il Diavolo con i piedi per terra. In questo raggruppamento, per raccogliere punti in classifica (soprattutto in trasferta) bisogna offrire prestazioni super, altrimenti la brutta figura è sempre dietro l’angolo. La cronaca. Neanche il tempo per annotare gli schieramenti tattici che il Pordenone si fa subito pericoloso. Al 1′ Formiconi con un tiro alto di poco fa correre i brividi sulla schiena di Calore. Passano altri otto minuti e i ramarri sbloccano il punteggio. Il gol porta la firma di Danza che batte Calore con un rasoterra all’angolino basso. Il Teramo prova a rispondere ma al 19′ Foggia, in condizioni di scarsa coordinazione, non riesce a correggere in porta l’assist di Tulli. La reazione biancorossa però è troppo blanda così i padroni di casa, al secondo affondo, trovano addirittura il raddoppio. Minuto 31′, Ciurria dalla distanza colpisce in pieno il palo, la palla arriva a Gerardi che con la porta spalancata non ha problemi a depositare in fondo al sacco. A questo punto il Diavolo sparisce dal campo. Il Pordenone ha campo libero e dilaga. Al 38′ c’è anche il tris segnato da Sainz-Maza. 3-0 e gara virtualmente chiusa. Nella ripresa arrivano altri tre gol. Al 67′ Ilari con una incornata da due passi beffa Perilli e accorcia le distanze. Al 78′ Danza cala il poker siglando la sua personale doppietta, mentre all’82’ è Barbuti su calcio di rigore a fissare il definitivo 4-2 che condanna il Teramo al secondo ko di fila.

PORDENONE-TERAMO 4-2

MARCATORI: 9’Danza, 31’Gerardi, 38’Sainz-Maza, 67’Ilari, 78’Danza, 82’r Barbuti

PORDENONE (4-2-3-1): Perilli; Formiconi, Stefani, Parodi (70’Bassoli), De Agostini (70’Nunzella); Misuraca (63’Martignago), Burrai; Danza, Ciurria (63’Silvestro), Sainz-Maza (79’Magnaghi); Gerardi. A disp: Zommers, Lulli, Buratto, Berrettoni, Pellegrini, Raffini. All: Colucci

TERAMO (4-3-3): Calore; Ventola, Caidi, Speranza, Sales; Varas (46’Graziano), De Grazia (68’Amadio), Ilari; Tulli (76’Soumaré), Foggia (62’Barbuti), Bacio Terracino (46’Pietrantonio). A disp: Bolognesi, Lewandowski, Altobelli, Milillo, Diallo, Paolucci, Faggioli, Mancini, Fratangelo. All: Asta

ARBITRO: Paride De Angeli (Vono di Soverato/Cartaino di Pavia)

NOTE: Spettatori 2000 circa. Ammoniti Danza, Sales, Misuraca, Stefani, Pietrantonio, Soumaré. Rec 2’+4′.

Nessun Commento

Inserisci un commento