Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/17/2017
HomeIntrattenimentoCinema“Franca: Chaos and Creation” al cinema, ci siamo

“Franca: Chaos and Creation” al cinema, ci siamo

Il 25, 26 e 27 settembre sarà proiettato nelle sale italiane il documentario dedicato a Franca Sozzani, la direttrice di Vogue Italia dal 1988, scomparsa lo scorso Dicembre.

Prima di lei alla direzione c’era stato Franco Sartori che ha dato alla rivista il nome per cui è famosa ancora oggi. Chi ama la moda non può non conoscere questo pezzettino di storia da sfogliare e la sua leggendaria editor in chief.

Di Franca: Chaos and Creation sappiamo che è stato presentato con successo alla 73esima mostra del cinema di Venezia e che la M2 Pictures ha deciso di portarlo sul grande schermo. La regia è quella di Francesco Carrozzini, regista e figlio di Franca Sozzani.

Nonostante molto sia stato detto, la curiosità al riguardo resta. Le conversazioni tra madre e figlio, ma anche le immagini dei Super 8, sveleranno inevitabilmente un lato inedito di questa donna, così potente da imprimere la sua personale visione al mondo delle riviste patinate, attraverso servizi memorabili, dal Black issue al Plastic surgery issue. E da determinare le carriere di numerosi creativi, oggi leggende, Bruce Weber, Baz Luhrmann, Peter Lindbergh sono solo alcuni dei nomi. Parleranno di lei anche numerosi altri personaggi, Marina Abramovic, Naomi Campbell, Karl Lagerfeld, Donatella Versace, Courtney Love, Bernard-Henri Lévy.

Oltre ad un fiuto eccezionale per i giovani talenti, la signora della moda aveva anche una particolare sensibilità, quella che aveva ispirato l’apertura della redazione di Piazzale Cadorna a schiere di sognatori. Partecipando ai contest lanciati su vogue.it era possibile sperimentare uno stage in redazione e vivere l’atmosfera che si respira dentro Vogue Italia, un’opportunità davvero unica di cui sentiamo tutti la mancanza.

Nel 2013 avevo 21 anni ed ero stagista, lei presidiava gli uffici ai piani superiori e in un’occasione ho avuto modo di incontrarla, si trattava di un evento di lavoro, non ho osato avvicinarmi ma potevo osservarla bene, allora non avevo la minima idea di che cosa lei rappresentasse veramente, di cosa io volessi essere e di quanto il tempismo fosse un fattore così determinante nell’esistenza di noi piccoli esserini limitati, eppure così pieni di sogni.

Come scrive Simone Marchetti, la moda muore se resta relegata alla moda: la moda è altro, la moda è tutto. È il mondo, l’attualità, l’arte, le idee, il sogno. Questa era la moda di Franca Sozzani.

Franca: Chaos and Creation sarà visibile al cinema Circus di Pescara.

Nessun Commento

Inserisci un commento