Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/12/2017
HomeSportBasketChe bella Amatori! Il Roseto la supera soltanto nel finale

Che bella Amatori! Il Roseto la supera soltanto nel finale

L’Amatori annulla, per una sera, ogni differenza di categoria  e gioca alla pari dei Roseto Sharks la finale del torneo “Città di Campli”. Pescara cede soltanto negli ultimi istanti di gara, con i rosetani più lucidi: la tripla decisiva di Casagrande ispira il 70-65 che chiude il match.

L‘Amatori annulla, per una sera, ogni differenza di categoria  e gioca alla pari dei Roseto Sharks la finale del torneo “Città di Campli”. Pescara cede soltanto negli ultimi istanti di gara, con i rosetani più lucidi: la tripla decisiva di Casagrande ispira il 70-65 che chiude il match.

L’Amatori, a otto giorni dalla prima partita ufficiale, mette in scena tecnica e carattere e, con un Leonzio straripante, gioca la miglior partita del precampionato. A Bisceglie, in campionato, si dovranno confermare questi netti passi avanti.

Si comincia con mezz’ora di ritardo ma nonostante l’attesa l’Amatori parte forte:  grande difesa, tanti palloni recuperati che Bedetti finalizza in contropiede. L’aggressività di Drigo e compagni spiazza Roseto, che si rivela molto imprecisa in questa fase di gara. Il resto lo fa Leonzio: tre bombe e Pescara in vantaggio 25-15.

Coach Emanuele Di Paolantonio non ci sta: striglia a dovere i suoi e passa a zona. Il cambio di linea ha i suoi effetti e l’Amatori perde un pochino di lucidità offensiva. Combs viene limitato benissimo dai biancorossi, ma Lupusor è inarrestabile e, praticamente da solo, ricuce lo strappo: si va al riposo sul 34-33 a favore di Pescara. Bello il duello tra i fratelli D’eustachio che per qualche minuto si marcano a vicenda.

Nel terzo quarto nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull’altra: difese efficaci e Leonzio Lupusor a fare la differenza: il primo segna anche un canestro da cinque punti per un fallo tecnico guadagnato; il secondo, sulla sirena, firma il vantaggio dei suoi (52-53). A fare la differenza anche i tiri liberi: l’Amatori ne sbaglia troppi, Roseto è infallibile.

L’Amatori rimane sempre attaccata al match, ma nelle azioni decisive commette qualche errore di lucidità che si rivela fatale. Pescara sbaglia, Casagrande no: la sua tripla porta il trofeo “Città di Campli” nella bacheca rosetana ma i ragazzi di coach Rajola possono uscire dal campo soddisfatti per la migliore prestazione del precampionato.
Ora si va a Bisceglie. Si comincia sul serio.

Soddisfatto coach Stefano Rajola: “sono sinceramente soddisfatto di quello che hanno dato i ragazzi: abbiamo sfoderato una grande prestazione, che dovremo tenere bene in mente perchè dimostra che possiamo giocare bene anche contro avversari fisicamente più attrezzati. In campionato non dovremo dimenticarlo. Sono contentissimo anche della prova dei ragazzi più giovani, a cui negli ultimi tempi avevo potuto dare meno minutaggio e invece oggi hanno risposto benissimo contro un avversario di categoria superiore. Il gioco sta crescendo. Dobbiamo continuare a lavorare per arrivare al meglio domenica“.

Amatori Pescara Basket – Roseto Sharks 65-70 (25-15; 34-33; 52-53).

Amatori Pescara: Di Giorgio, D’Eustachio, Grosso, Drigo 7, Bini 6, Bedetti 10, Caverni 8, Capitanelli 2, Boscherini, Leonzio 28, Del Sole 4.

Allenatore: Stefano Rajola.

Roseto Sharks: Ogide 19, Combs 8, Alessandrini, D’Eustachio 2, Lupusor 18, Contento, Di Bonaventura 6, Lusvarghi 1, Zampini 3, Casagrande 11. Marulli, Infante.

Allenatore: Emanuele Di Paolantonio

Nessun Commento

Inserisci un commento