Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/13/2017
HomeL'AquilaCronaca L'AquilaL’Aquila nel coordinamento cabine regia per il contratto di Fiume

L’Aquila nel coordinamento cabine regia per il contratto di Fiume

 La Giunta Regionale nel 2015 ha deliberato l’istituzione di un “Coordinamento delle Cabine di Regia” dei Contratti di Fiume presieduto dalla Regione stessa, nella persona del Presidente o del Componente della Giunta delegato

Il Contratto di Fiume è un protocollo giuridico per la rigenerazione ambientale del bacino idrografico di un corso d’acqua.

Secondo la definizione del “World Water Forum” – la cui missione è quella di promuovere l’impegno politico per avviare azioni su acque critiche a tutti i livelli – il Contratto di Fiume permette “di adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale e sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale”.

La Giunta Regionale nel 2015 ha deliberato l’istituzione di un “Coordinamento delle Cabine di Regia” dei Contratti di Fiume presieduto dalla Regione stessa, nella persona del Presidente o del Componente della Giunta delegato. “Fino ad oggi“, ha spiegato l’assessore all’agricoltura Dino Pepe, che oggi ha sottoscritto il documento con il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, “nel territorio regionale sono stati costituiti i seguenti contratti di fiume: Medio Sangro; Torrenti Cerrano-Calvano; Liri; Piomba; Tordino; Tavo-Fino-Saline; Trigno; Arielli; Aterno; Alento; Pescara; Feltrino; Sagittario Bassa Piana; Sagittario Alta Valle; Imele; Giovenco e Vallone Santa Lucia”. Con la stipula di oggi, si completa con il Comune dell’Aquila, l’organico del Coordinamento delle Cabine di Regi a i cui componenti sono le provincie di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, i comuni di Morino, Città Sant’Angelo, Bellante, Collecorvino, San Salvo, Ortona a Mare, L’Aquila, Bucchianico, Pescara, Lanciano, Corfinio, Villalago, Tagliacozzo, Pescina e l’area marina protetta di Torre Cerrano.

“Il Coordinamento”, ha spiegato Dino Pepe, “sarà oggetto di aggiornamento periodico, ogni 120 giorni, per consentirne l’implementazione con i rappresentanti dei Comuni capofila dei nuovi Contratti di Fiume che si dovranno ancora costituire”. Da oggi, quindi, anche il Comune dell’Aquila, fa parte del Coordinamento delle cabine di Regia previste dai Contratti di Fiume.

Nessun Commento

Inserisci un commento