Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/12/2017
HomePescara ChietiEventi Pescara ChietiPescara: due giorni di musica con il Pindarock Festival al Campus Universitario

Pescara: due giorni di musica con il Pindarock Festival al Campus Universitario

DOVE

Campus Universitario di viale Pindaro


QUANDO

22 e 23 settembre


PREZZO


Di Iacovo: “Una delle cose più belle di questa città è la presenza dell’università e del suo vivacissimo popolo studentesco”

Ieri la presentazione ufficiale dell’evento con l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, il consigliere comunale Emilio Longhi e i ragazzi dell’associazione 360 gradi Carmela Parisi, Marco Pomante, Dario Valeri, Manuel Di Francesco, Francesco Paolicelli e Martina Graziani.

“Una delle cose più belle di questa città è la presenza dell’università e del suo vivacissimo popolo studentesco – esordisce l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – tuttavia spesso capita che essa sia scollegata dalla città. Il PindaRock Festival è un’esperienza fondamentale che crea finalmente un ponte fra l’Università e la città, per merito dei ragazzi di 360 gradi e del loro grande impegno. C’è anche da sottolineare che il PindaRock ha il merito di accendere le luci, con spettacoli e socialità, in una zona di Pescara in cui spesso si fa poco in termini di manifestazioni ma che merita tanto”.

“Sono molto contento che per la terza edizione abbiamo potuto, come amministrazione comunale, essere vicini a 360 gradi nell’organizzazione di un evento di successo – aggiunge il consigliere Emilio Longhi – che mira a rimettere in contatto università e città direttamente tramite l’azione degli studenti, componente spesso trascurata da altre amministrazioni, che noi stiamo sostenendo con azioni concrete e battaglie, come quella per avere in città un ulteriore studentato, come il progetto “Pescara Città Universitaria” al quale è stata proprio una campagna di 360 gradi a dare il là. Vogliamo rendere Pescara una città veramente universitaria e il PindaRock è un tassello fondamentale per costruire il puzzle”.

“Il PindaRock è un evento promosso dall’associazione 360 gradi, un’associazione che ha la duplice natura di associazione studentesca e associazione culturale – spiega Carmela Parisi di 360 gradi – Noi nasciamo per far capire agli studenti e alla città che l’università non è solo lezioni ed esami ma anche un luogo di creatività e cultura, di socialità vera e legame col territorio nel quale potersi anche divertire. Abbiamo dato spazio nelle precedenti edizioni ad artisti sia noti sia emergenti, che hanno visto nel PindaRock un importante trampolino di lancio. Abbiamo scelto di tenere il festival a settembre per dare al meglio il benvenuto alle matricole che fra poche settimane inizieranno le lezioni”.

“Ringraziamo innanzitutto le sinergie istituzionali con l’assessore Di Iacovo, l’assessore Cuzzi e il consigliere Longhi – afferma Dario Valeri di 360 gradi – che da anni seguono la nostra iniziativa e che ci permettono ogni anno di implementare il programma. Vogliamo dimostrare sempre di più alla città quanto gli studenti possano fare se si mettono in gioco nella nostra città”.

“Partiamo venerdì 22 settembre dalle 21 in poi con gli artisti The Quentins – conclude Manuel Di Francesco, esponendo il programma delle due serate del festival – CRIFIU e un DJ set a seguire, per poi rivederci sabato 23 con i concerti di Sonder, dei Finley e con un DJ set per concludere la serata e questa edizione 2017 del PindaRock Festival”.

 

Nessun Commento

Inserisci un commento