Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomeMarsicaEventi MarsicaRosciolo: torna l’appuntamento con i “Sapori e saperi del Velino”

Rosciolo: torna l’appuntamento con i “Sapori e saperi del Velino”

L’evento si terrà nell’antico borgo di Rosciolo, frazione di Magliano dei Marsi, sabato 23 e domenica 24 settembre, nella sua ottava edizione 

L’intento della manifestazione è quello di valorizzare il territorio attraverso le sue risorse, non solo ricorrendo all’enogastronomia e all’ambiente.

Ad animare l’appuntamento di sabato ci saranno le opere del gruppo ‘2487 artisti slm’, artisti con la passione dell’universo delle arti visive, musicali e digitali. Per questo anno i ‘creativi’ si sono ispirati al tema della tradizione riportando alla luce, appunto, gli antichi sapori e saperi nei loro componimenti attraverso vari generi di installazioni: fotografie, pittura, scultura, opere sonore.

Domenica 24, invece, sarà la volta del dibattito: ‘Esperienze, progetti, opportunità per il recupero del borgo di Rosciolo: il valore del territorio”. Si parlerà di argomenti di attualità e di interesse per coloro che hanno a cuore il recupero del territorio: legge sul recupero dei piccoli comuni, albergo diffuso ed altre forme di sviluppo locale. Il moderatore sarà lo scrittore e giornalista Salvatore Santangelo.

Verranno inoltre consegnati gli attestati di partecipazione ai discenti del corso per ‘Operatori della promozione e accoglienza turistica’.

A chiudere i lavori il maestro Paolo Totti con la sua orchestra ‘I flauti Toscanini’ eseguirà le 4 stagioni di Vivaldi. Nel pomeriggio promozione turistica in chiave diversa: arriveranno i partecipanti alla tappa di dimostrativa: da Cartore a Rosciolo del Cammino dei Briganti.

Chiuderà i lavori Francesco Proia, scrittore e giornalista, che presenterà nella cornice romanica della chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta il suo libro: ‘Il principe del lago’ sulla colossale opera del prosciugamento del lago del Fucino – ad opera del Principe Alessandro Torlonia – e sulla storia del nobile casato romano.

Nessun Commento

Inserisci un commento