Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/15/2017
HomeCalcioPescara Calcio, il Delfino si fa rimontare e pareggia anche con l’Entella

Pescara Calcio, il Delfino si fa rimontare e pareggia anche con l’Entella

Finisce 2-2 la partita di Pescara tra il Delfino e l’Entella. Per il terzo match di fila i biancazzurri si fanno rimontare più di un gol. Tanto lavoro da fare ancora per Zeman.

Sta diventando sempre più un problema l’incapacità del Pescara di gestire il risultato negli ultimi minuti di partita: era già successo col Frosinone e con la Salernitana prima di oggi.

La squadra di Zeman, come di consueto, ha attaccato tantissimo verso la porta avversaria, trovando due gol con Capone e Brugman, subito prima di lasciare campo alle iniziative dei liguri. Sul 2-0, dunque, la squadra ha mollato la presa subendo i gol di Luppi e Diaw.

Sta diventando sempre più un incubo, quindi, il fattore rimonta che colpisce gli abruzzesi ogni volta che trovano il vantaggio. Colpa non solo dei difensori, ma anche di scellerate opzioni tattiche, che portano la squadra ad essere lunga e fuori posizione quando dovrebbe mantenere una breve distanza tra i reparti e una compattezza invidiabile.

La cronaca: Castorina sceglie il 4-3-1-2 vincente contro la Ternana pur cambiando gli interpreti: fuori Nizzetto e De Luca, dentro Aramu e Diaw. Zeman non cambia la coppia difensiva PerrottaCoda e lancia ancora Capone e Del Sole ai lati di Pettinari. Il match è da subito bellissimo con una serie di azioni da una parte e dall’altra che portano al gol biancazzurro al 25′: è Capone che, col destro da 20 e più metri, insacca realizzando il vantaggio: secondo gol in campionato per il giocatore in prestito dall’Atalanta. Continua a spingere il Pescara che ci prova in un paio di occasioni, senza però trovare la via del gol. Da segnalare nel primo tempo anche l’infortunio di Perrotta, sostituito da Bovo.

La squadra di Zeman comincia il primo tempo in maniera spettacolare, sfiorando il gol con il tiro Brugman prima e la traversa di Mazzotta poi. Tutto fa pensare al raddoppio biancazzurro, che effettivamente arriva pochi minuti dopo grazie al secondo gol stagionale di Brugman. Come di consueto il Pescara molla la presa, e nel giro di 5 minuti incassa due reti: al 75′ è Luppi che batte Pigliacelli, prima del gol di Diaw che realizza su assist di De Luca. Nel finale, Capone si divora il gol del 3-2 prima del miracolo di Iacobucci su conclusione di Brugman.

Finisce così tra i fischi e l’incredulità dei tifosi abruzzesi, stufi di vedere la propria squadra incapace di mantenere la concentrazione alta per tutti i 90′ di gioco.

TABELLINO

Reti: 17’ Capone, 64’ Brugman (P), 75’ Luppi, 80’ Diaw (V)

Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Crescenzi, Mazzotta, Coda, Perrotta (14’ Bovo); Coulibaly, Brugman (C), Valzania; Del Sole (73’ Benali), Pettinari, Capone.

Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci; Belli, Bendetti, Ceccarelli, Baraye; Ardizzone (60’ Nizzetto), Troiano (C), Palermo; Aramu (53’ La Mantia); Luppi(76’ De Luca), Diaw.

Gianluca De Vincentis

Nessun Commento

Inserisci un commento