Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/12/2017
HomePescara ChietiCronaca Pescara ChietiPescara, maltempo 2013 e 2015: stanno per scadere le domande per i risarcimenti

Pescara, maltempo 2013 e 2015: stanno per scadere le domande per i risarcimenti

Indennizzi per i danni da maltempo, c’è tempo fino al 2 ottobre per le richieste. Teodoro: “I nostri uffici sono a disposizione per informazioni e aiuto, perché nessuno resti escluso da questi contributi”

C’è tempo fino al prossimo 2 ottobre per la domanda per essere ammessi alla concessione di contributi economici ai soggetti privati per i danni occorsi alle attività economiche e produttive ubicate nel Comune di Pescara, a seguito dell’ondata di maltempo dell’11-13 nov. e 1-2 dicembre del 2013 e nei mesi di febbraio e marzo 2015. Questo definisce l’avviso pubblico pubblicato online sul portale del Comune a cui l’assessore alla Protezione Civile invita gli interessati a rispondere entro la scadenza.

 

http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=390

 

“Il Consiglio dei Ministri ha da tempo definito tutte le procedure per dare ristoro a chi ha subito danni – avverte l’assessore alla Protezione Civile Gianni Teodoro – Sono contributi a favore dei soggetti privati per le attività economiche e produttive, danneggiate dal maltempo che nel 2013 e nel 2015 ha colpito la nostra città. Il Settore di Protezione Civile sta facendo di tutto per agevolare le richieste, il termine del 2 ottobre è l’ultima chiamata, quindi l’invito a quanti non lo avessero ancora fatto è di attivarsi al più presto con la documentazione richiesta per evitare di rimanere fuori dai finanziamenti. I nostri uffici sono a disposizione per dare informazioni e aiuto, perché nessuno resti escluso da questi contributi.

Hanno titolo a presentare la domanda i soggetti titolari/legali rappresentanti delle attività economiche e produttive, come definite dall’Allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, che hanno già segnalato i danni subiti mediante compilazione della scheda C “Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive”. Per avere il contributo è necessario:

– essere regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio, salvi i casi di esenzione da tale obbligo previsti dalla normativa vigente.

– non trovarsi con l’azienda in stato di liquidazione o fallimento.

– possedere una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei

pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi.

– rispettare le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia di prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro e delle malattie professionali, della sicurezza sui luoghi di lavoro, dei contratti collettivi di lavoro e delle normative relative alla tutela dell’ambiente.

– non rientrare tra coloro che, essendo oggetto di una richiesta di recupero degli aiuti dichiarati dalla Commissione Europea illegali o incompatibili”.

 

Le domande dovranno essere presentate improrogabilmente entro il 2 ottobre 2017 presso il Protocollo Generale del Comune mediante consegna a mano oppure a mezzo posta con raccomandata a.r. (chiusura sportello ore 13), in alternativa tramite invio con posta elettronica certificata all’indirizzo: [email protected]Le domande pervenute oltre il suddetto termine sono irricevibili.

Tutta la documentazione necessaria per la presentazione dell’istanza di contributi è scaricabile dal sito internet dell’Ente www.comune.pescara.it  – banner “Protezione Civile” ed è disponibile presso gli sportelli dell’URP del Comune di Pescara.

 

Nessun Commento

Inserisci un commento