Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/15/2017
HomeCalcioPescara Calcio, così non va! Finisce 2-2 a Salerno.

Pescara Calcio, così non va! Finisce 2-2 a Salerno.

Non serve l’ennesima prestazione super da parte di Stefano Pettinari, in gol anche a Salerno. La squadra di Zeman, come a Frosinone, si fa rimontare negli ultimi minuti.

Delude ancora il Pescara di Zeman, anche oggi fermato da un pareggio subìto in rimonta. Come contro il Frosinone, la compagine abruzzese ha acquisito un margine di vantaggio importante prima di perdere la lucidità e subire il ritorno degli avversari. Storia già vista, quindi, quella che si è consumata oggi allo Stadio Arechi di Salerno, dove ai gol di Capone e Pettinari hanno risposto Sprocati e Minala. Si conferma, dunque, quella fragilità già conosciuta nelle fasi difensive di Zdenek Zeman, che ha portato oggi a numeri impietosi: 10 gol subiti in 4 partite, con annessa la targa di seconda peggior difesa di tutta la Serie B. Ancora una partita da incubo, dunque, per la coppia PerrottaCoda, che Zeman non sembra aver intenzione di mettere in discussione.

La cronaca: Pescara in assetto zemaniano al via, con il tridente CaponePettinariDel Sole pronto a pungere dal primo minuto. Il vantaggio arriva proprio con Capone al 25′: l’ex attaccante dell’Atalanta riceve da Zampano e appoggia in rete il gol dell’ 1-0. È un Delfino stranamente ordinato quello che riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio, prima di trovare anche il raddoppio con Pettinari, alla fine di un’azione superba atta a spalancare la porta per l’attaccante ex-Roma. L’ottavo gol in stagione del bomber biancazzurro sembra chiudere il match, ma l’eurogol al 78′ di Sprocati riporta in partita i campani. La doccia gelata arriva proprio sul gong: al 90′ è Vitale ad incaricarsi della battuta del calcio di punizione, la palla finisce quasi fortuitamente sui piedi di Minala, che batte Pigliacelli per il definitivo 2-2 dell’Arechi.

Ancora un Pescara a due volti, quindi, quello visto a Salerno, che sa colpire con una facilità innata, ma che non sa gestire gli attacchi avversari, nemmeno quando si tratta di una squadra di livello inferiore come quella granata. Servirà molto di più ai biancazzurri, dunque, per rimanere attaccati al treno delle prime.

TABELLINO

Marcatori: 25’ Capone, 72’ Pettinari (P), 78’ Sprocati, 90′ Minala (S).

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Perico (46’ Alex), Tuia, Bernardini, Pucino (77’ Rodriguez); Della Rocca (61’ Zito), Minala, Ricci; Vitale, Bocalon, Sprocati.

Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Zampano, Coda, Perrotta, Mazzotta; Brugman, Coulibay (78’ Kanouté), Proietti (46’ Carraro); Del Sole, Pettinari, Capone (66’ Benali).

 

Gianluca De Vincentis

Nessun Commento

Inserisci un commento