Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomeL'AquilaCronaca L'AquilaLa regione Abruzzo dice no al rimboschimento dopo gli incendi

La regione Abruzzo dice no al rimboschimento dopo gli incendi

“Bene studiare prima di agire: presto un convegno scientifico di riflessioni e proposte”

Dopo l’incontro di ieri tra presidente e assessori regionali, sindaci e funzionari della Regione stessa sulla situazione post-incendi (al quale è stato giustamente invitato all’ultim’ora anche il Parco della Majella), WWF, Legambiente, Italia Nostra e Marevivo prendono atto con soddisfazione che il buon senso e la ferma volontà dei territori hanno prevalso e che è stata abbandonata la sbagliatissima linea del “rimboschimento subito” incautamente annunciata con prematura enfasi a roghi in corso.

La linea giusta è quella del sereno ascolto degli esperti, precisando però che in questo novero vanno compresi solo con riserva gli ordini professionali, che hanno per la loro stessa natura giuridica un prevalente mandato per la tutela dei propri iscritti e della qualità del loro lavoro, non dell’ambiente.

WWF, Legambiente, Italia Nostra e Marevivo annunciano che daranno in proposito un loro contributo organizzando a breve – insieme ad altre associazioni ambientaliste, società scientifiche e atenei – un convegno sul tema della prevenzione degli incendi e della gestione dei boschi devastati dalle fiamme nel quale saranno previste relazioni di docenti universitari di provata esperienza e di esponenti della Società Botanica Italiana.

Un convegno scientifico al quale saranno invitati il presidente D’Alfonso, tutti i consiglieri regionali, i sindaci del territorio oltre che gli assessori e i funzionari interessati al tema, con l’auspicio che vogliano essere presenti e ascoltare prima di qualsiasi decisione.

Nessun Commento

Inserisci un commento