Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/13/2017
HomeCalcioPescara Calcio, la rinascita di Pettinari sotto la guida di Zeman.

Pescara Calcio, la rinascita di Pettinari sotto la guida di Zeman.

Dopo anni caratterizzati da luci ed ombre, Stefano Pettinari sembra essere diventato un centravanti di assoluta qualità. Potrebbe essere questo l’anno della svolta.

È di sicuro Stefano Pettinari la sorpresa delle prime tre giornate di Serie B. Il ragazzo, nato a Roma nel gennaio del ’92, ha dimostrato in queste prime uscite stagionali di possedere un gran fiuto del gol accompagnato da un’ottima tecnica di base. Il nuovo attaccante di Zeman si è messo in mostra con le due triplette all’Adriatico, contro il Foggia ed il Frosinone. Questa costanza nel tabellino dei marcatori rappresenta però una novità per l’attaccante venticinquenne, che nelle scorse annate ha faticato molto nel tenere un’alta media realizzativa.

Sono infatti solo 22 i gol da lui realizzati nelle 159 partite di Serie B in cui è sceso in campo prima di quest’anno. 15 di questi sono arrivati nel periodo a Crotone, sotto la guida del mister Massimo Drago, quando trovò diverse gioie personali. Ora, dopo le tante avventure in diverse piazze d’Italia, sembra aver trovato l’esperienza che possa fare maggiormente al suo caso. Basti pensare, infatti, che mantenendo la media realizzativa delle prime tre giornate, riuscirebbe in poco tempo a superare la cifra reti raggiunta nel resto della sua carriera in Serie B. Il tutto merito, ovviamente, anche del modo di giocare del tecnico boemo che garantisce una quantità industriale di palloni da gol al centravanti del Pescara. A questo punto, dopo i 7 gol in cinque partite stagionali, ci si aspetta che l’attaccante ex Crotone possa trovare la costanza giusta davanti al portiere avversario per sostituire i vari Immobile e Lapadula nel cuore dei tifosi biancazzurri.

Gianluca De Vincentis

Nessun Commento

Inserisci un commento