Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/13/2017
HomeCalcioBig match Spoltore-Chieti: reti bianche per la seconda giornata di Campionato

Big match Spoltore-Chieti: reti bianche per la seconda giornata di Campionato

Davanti a un numero ristretto di spettatori, solo cento gli ingressi consentiti dalla Prefettura, e senza i tifosi del Chieti, per via del divieto di trasferta imposto, le due squadre si dividono la posta in palio, sotto un autentico diluvio

La gara è stata accompagnata da una pioggia incessante, per larghi tratti, che ha evidenziato alcune criticità del rinnovato Adriano Caprarese. Su tutte la mancanza di copertura delle tribune e un impianto di illuminazione funzionante a metà. Tutto perfetto invece sotto l’aspetto della sicurezza, considerato anche quanto predisposto nei giorni precedenti l’incontro. Dal punto di vista del gioco molto meglio lo Spoltore: più propositivo, ma ancora troppo impreciso sotto porta. Sugli scudi il ‘Paquito’ Morales,  il migliore  per i padroni di casa, insieme a Mottola e Sbaraglia, che hanno neutralizzato Lalli.  Chieti ancora da rivedere, soprattutto in fase di impostazione. Le note positive arrivano da Capitoli e dallo  ‘spoltorese’ Giacomo Costantini. 

La cronaca: Parte benissimo lo Spoltore, che costruisce la prima palla gol dopo cinquanta secondi con  lo spagnolo Morales. Il suo tiro, leggermente deviato, si stampa sul palo. Subito dopo è Nardone ad impegnare Cattenari con un  tiro, che l’estremo difensore  devia in angolo. Al settimo minuto la prima timida conclusione a rete del Chieti con Cioffi. Il suo tiro finisce alto di un paio di metri. Al ventesimo Vitale prova ad impensierire Cattenari da calcio piazzato, ma la sua conclusione viene bloccata in due tempi.  Subito dopo il ‘sindaco’ Grassi semina il panico nella difesa ospite, ma la sua fuga viene fermata in angolo. Il Chieti attende i padroni di casa e prova in un paio di occasioni a colpire in contropiede con Lalli. Ma la diga difensiva  Sbaraglia-Mottola  argina bene il pericolo. Nella ripresa sono nuovamente i padroni di casa a partire con il piede sull’acceleratore. Vera Carrillo dopo pochi minuti fa partire una rasoiata dal limite dell’area di rigore che l’estremo difensore ospite respinge. Subito dopo nuovamente Paquito, un’autentica spina nel fianco della difesa ospite, si ritrova a tu per tu con Cattenari, che lo anticipa al momento del tiro.  All’undicesimo minuto la risposta del Chieti è affidata Cioffi con la concusione che supera la traversa di poco. Poco dopo lo scatenato Morales protagonista  di un episodio molto dubbio in area di rigore. Dopo l’ennesima serpentina viene trattenuto per la maglia al momento della conclusione. Tutto l’Adriano Caprarese chiede il calcio di rigore ma non è dello stesso avviso l’arbitro Cardella di Torre del Greco. Al minuto trentacinque brivido per i tifosi di casa. Capitoli vede Proietti fuori dai pali. Non ci pensa  due volte e tenta il tiro dalla lunga distanza. Fortunatamente per i padroni di casa la conclusione  finisce a fil di palo.  L’ultima grande occasione è per i padroni di casa, con Ranieri, subentrato a Nardone, che sugli sviluppi di un calcio di punizione anticipa tutti con uno splendido colpo di testa,  ma il suo tentativo finisce fuori. Queste le dichiarazioni a fine gara:

Giulio Trevisan (presidente Chieti): “E’ stata una bella partita giocata a viso aperto. Ci siamo sicuramente divertiti, unico rammarico riguarda il discorso dei tifosi. Dobbiamo cercare ricreare le condizioni per cui tutti i tifosi possano  vedere le partite in tutta serenità. Da questo punto di vista sono in perfetta sintonia  con il presidente Pompa”.

Gabriele Aielli: “Penso che il pareggio sia il risultato più giusto. Mi aspettavano una partita molto tattica. Abbiamo giocato abbastanza bene ma quando capitano le occasioni da rete la palla la dobbiamo mettere dentro. Sono contentissimo della reazione della squadra. Si può migliorare ancora, domenica scorsa siamo stati troppo brutti per essere veri”. 

Donato Ronci: “E’ stata una bella partita. Entrambe l’abbiamo giocata per vincere. Era importante ritrovare la squadra sotto il punto di vista mentale. Sono contento del loro atteggiamento e della loro risposta. Un buon punto contro una formazione di tutto rispetto che sicuramente lotterà fino alla fine per vincere. Dopo l’avvio negativo in campionato e coppa oggi i miei ragazzi mi hanno dato le risposte che volevo. Ripartiamo da questa ottima prestazione”.

Spoltore Calcio-Chieti F.C.  0-0

Spoltore Calcio: Proietti, D’Intino, Vitale, Di Camilo, Mottola, Sbaraglia, Nardone (19 st Ewansiha), Vera (19′ st Ranieri), Grassi, Morales ‘Paquito’, Zanetti. A dispozione: Gentileschi, Natale Mbodj, Pavese, Ewansiha, Evangelista, Sanchez Berbil, Ranieri. Allenatore: Donato Ronci

Chieti FC: Cattenari, Comparelli (35′ st Selvallegra), Patacchiola, Fruci, Cioffi (22′  st Catalli), Fanelli, Lalli (35′ st Bordoni), Simonetti (22′ st Ricci), Capitoli, De Fabritiis, Costantini (32’st Felli). A disposzione: Carità Ricci, Felli, Bordoni, Catalli, Cellucci, Selvallegri, Leone. Allenatore: Gabriele Aielli

Terna arbitrale: Costantino Cardella di Torre del Greco coadiuvato da Pierpaolo Carella e Luigi Sica de L’Aquila

Ammoniti. Di Camillo, Mottola (S) Fruci, Leone (C)

Nessun Commento

Inserisci un commento