Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomePescara ChietiCronaca Pescara ChietiPoggiofiorito, tentò di uccidere lo zio: ora condannato a 14 anni

Poggiofiorito, tentò di uccidere lo zio: ora condannato a 14 anni

Il ragazzo, assieme alla complicità del padre, tentò di togliere la vita allo zio con un coltello

L’accaduto risale a Novembre 2015, quando un 26 enne originario di Ortona, ma residente a Pescara, cercò con l’aiuto del padre, di uccidere lo zio di 51 anni, sferrandogli continui colpi con un’arma da taglio alla nuca, all’addome, alla mano e al torace.

Il ragazzo, N.D.B., pare abbia agito per questioni economiche familiari, che avevano scatenato degli enormi contrasti fra lui e lo zio. Il padre del 26 enne però, ha affermato che il figlio è innocente, e che anzi è stato lui ad avere una discussione con il cognato, che gli sarebbe andato incontro impugnando il coltello, e lui avrebbe agito di conseguenza per difendersi.

Il tribunale di Chieti però, ha stabilito 14 anni di reclusione per il ragazzo, che è accusato di tentato omicidio, porto abusivo di armi e minaccia grave.

Nessun Commento

Inserisci un commento