Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/14/2017
HomeTeramoCronaca TeramoTeramo, genitori contro Brucchi per il rientro a scuola

Teramo, genitori contro Brucchi per il rientro a scuola

Non si placano i genitori teramani dopo la decisione del sindaco Brucchi di riaprire le scuole nonostante la bassa vulnerabilità sismica degli edifici

Si riapre la discussione fra il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi ed i genitori della provincia. Nonostante molti genitori non abbiano intenzione di mandare i propri figli a scuola a causa del fattore sicurezza dopo i recenti avvenimenti sismici, il sindaco ha deciso di far riprendere le lezioni senza alcuna sorta di posticipo.

“Sarebbe carino sapere se sia stata fatta la verifica sismica anche nelle abitazioni di questi genitori”. Con questa frase, il sindaco li schernisce, ricevendo una moltitudine di risposte, fra chi rispolvera questioni datate 2004 e su come l’attuale sindaco abbia destinato un milione di euro a ristrutturazioni varie piuttosto che agli accertamenti sisimici sugli edifici, e chi invece conferma che si affiderà all’homeschooling. Fra tutti spicca un post di Plinio Bellabona che sui social si è espresso così : “Nelle ‘tue’ scuole insicure ci mandiamo i nostri figli, bambini indifesi, cuccioli impotenti di fronte alla tua incapacità, e non solo, ma anche a quella dei tuoi dirigenti ‘scalda sedie’ che in tanti anni non hanno mai partecipato a un bando per l’ottenimento dei fondi specifici messi a disposizione dalla Protezione Civile”, invitando poi il sindaco alle scuse pubbliche e alle dimissioni.

Nessun Commento

Inserisci un commento