Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


05/27/2018
HomePescaraCronaca PescaraPescara: riqualificazione dell’Area di Risulta dell’ex Stazione Ferroviaria

Pescara: riqualificazione dell’Area di Risulta dell’ex Stazione Ferroviaria

L’Istituto Nazionale di Urbanistica ha apprezzato le scelte dell’Amministrazione in merito alla realizzazione di un grande Parco Centrale all’interno dell’area

La sezione Abruzzo e Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica ha discusso e approfondito nel corso di un Consiglio direttivo “aperto”, il progetto di riqualificazione dell’area di Risulta a Pescara, nei suoi vari aspetti.

Ha partecipato con l’assessore all’Urbanistica Stefano Civitarese Matteucci, il Comune della città abruzzese, che ha in primo luogo evidenziato la centralità delle procedure ambientali attualmente in corso sullo studio di fattibilità tecnico/economica in Variante al Prg, recentemente pubblicato.

In particolare sono in corso di svolgimento sia la Vas (Valutazione Ambientale Strategica) (avviata a ottobre 2016 con la stesura del rapporto preliminare e di cui a breve sarà pubblicato il rapporto ambientale), sia la Valutazione di Assoggettabilità a Via (Valutazione di Impatto Ambientale), resa pubblica sul sito della Regione Abruzzo il 14 Luglio. Le procedure sono tra loro strettamente connesse.

Riguardo ai contenuti del progetto di riqualificazione, l‘Istituto Nazionale di Urbanistica, anche riconoscendo l’attenzione posta sulle questioni ambientali, ha apprezzato le scelte dell’Amministrazione in merito alla realizzazione di un grande Parco Centrale, alla razionalizzazione del sistema della mobilità e alla valorizzazione dell’intermodalità dei mezzi di trasporto, privilegiando la mobilità sostenibile e il trasporto pubblico, invitando a prestare particolare attenzione alla qualità progettuale e soprattutto all’inserimento nel contesto urbano e alla funzione di riconnessione del tessuto urbano della città circostante. Il Parco Centrale dovrà definire nuovi assetti figurativi dell’area che possano candidarsi a incarnare nuove identità urbane alla scala della città. Si tratta di aspetti che l’amministrazione sta già considerando, tanto nella elaborazione dei criteri per la scelta dei progettisti e delle imprese realizzatrici, quanto nel collegamento con le politiche urbanistiche e della mobilità (PUMS recentemente approvato e NTA approvate dalla Giunta comunale), ma che potrà approfondire con la collaborazione dell’Inu e degli Ordini professionali.

Considerato il carattere innovativo del progetto di riqualificazione, l’Istituto Nazionale di Urbanistica ha proposto all’Amministrazione di esporlo nell’ambito della XIV edizione di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento sulla rigenerazione urbana organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit che mette in contatto le esperienze di buone pratiche delle realtà locali con il mondo della ricerca scientifica e quello dell’imprenditorialità con le pubbliche Amministrazioni.

Nessun Commento

Inserisci un commento