Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/23/2018
HomeMarsicaCronaca MarsicaCapistrello, i lavori per la messa in sicurezza delle scuole preoccupano i genitori

Capistrello, i lavori per la messa in sicurezza delle scuole preoccupano i genitori

A fine anno scolastico, si era deciso l’inizio dei lavori per la messa in sicurezza della scuola media Sabin e della primaria Santa Barbara. Ma i lavori potrebbero non terminare in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico

A Capistrello la questione della messa in sicurezza delle scuole, comincia a destare preoccupazioni. I genitori degli alunni della Scuola Media Sabin e della Primaria Santa Barbara, hanno espresso tutta la loro apprensione verso una situazione davvero preoccupante.

Alla fine delle lezioni infatti, era stato comunicato l’inizio dei lavori per garantire la sicurezza nelle due scuole, affermando che i lavori sarebbero terminati in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico, per ripartire con il piede giusto e garantire a tutti gli studenti la massima sicurezza.

Purtroppo però i genitori degli alunni, sono venuti a conoscenza del fatto che i lavori probabilmente, non termineranno in tempo per Settembre, e gli alunni sarebbero così costretti ad effettuare doppi turni, a cui le mamme e i papà si oppongono, perchè porterebbero soltanto ulteriore stress e disagio fra i ragazzi. A seguito di un incontro con la dirigente scolastica Francesca Di Tecco, alcuni genitori hanno anche richiesto il trasferimento dei ragazzi ad Avezzano per il primo periodo dell’inizio delle lezioni, mentre alcuni hanno già anticipatamente pensato che i ragazzi verranno collocati nei containers.

Nel pomeriggio di ieri però, il sindaco di Capistrello Francesco Ciciotti si è espresso riguardo la situazione, ed ha reagito con estrema razionalità, affermando che le ditte a cui sono stati affidati i lavori sono affidabili e termineranno i lavori nei tempi previsti. Invita inoltre i cittadini a non diffondere inutili allarmismi, che lui stesso si impegnerà a far tacere, in quanto non sono basati sulla realtà dei fatti, ma solo su pensieri di singoli.

Nessun Commento

Inserisci un commento