Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/21/2018
HomeValle PelignaPolitica Valle PelignaSulmona: il tribunale del capoluogo peligno non deve chiudere

Sulmona: il tribunale del capoluogo peligno non deve chiudere

Torna alla ribalta la tanto discussa quanto annunciata (ma sempre rimandata) chiusura del Palazzo di Giustizia di Sulmona.

IIsindaco di Pratola Peligna, Antonella Di Nino, ha riaperto la discussione sul futuro del Palazzo di Giustizia, dopo aver incontrato il nuovo sindaco di Avezzano. La De Nino ha dichiarato: “Se il Sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis ritiene da par suo, legittimamente, che ci sono evidenti ragioni per la salvezza del tribunale di Avezzano, sono convinta che i motivi che spingono per la salvaguardia del tribunale di Sulmona siano altrettanto forti e significativi e meritino cittadinanza piena nei tavoli della futura decisione sono soprattutto le evidenziate caratteristiche del territorio del centro Abruzzo, di cui Sulmona è perno, a rendere inaccettabile la definitiva chiusura del tribunale che scatterà dopo l’ultima proroga accordata dal governo al 2020 per i quattro, cosiddetti, tribunali minori abruzzesi. Se queste ragioni hanno un peso rilevante, servono certamente i tavoli romani, ma anche una forte pressione dei livelli istituzionali coinvolti per affermare con toni decisi le ragioni per la salvezza del tribunale di Sulmona. Abbiamo il dovere di muoverci subito per provare a scongiurare un esito mortificante per Sulmona, l’Alto Sangro e il centro Abruzzo”. Il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Sulmona ha rincarato la dose, a seguito della visita mancata del Sottosegretario Migliore. Quest’ultima era stata presentata come una visitata votata a un dialogo per discutere le sorti del tribunale di Sulmona. Per tal ragione il Consiglio ha confermato: “la propria disponibilità al dialogo con tutte le istituzioni e con tutte le pubbliche amministrazioni affinché siano tutelate, attraverso il definitivo mantenimento del Tribunale di Sulmona, le condizioni entrambe indispensabili dell’effettività della difesa e della tutela dei diritti dei cittadini”. In una nota gli avvocati inoltre ribadiscono la propria “autonomia e indipendenza nell’esercizio delle funzioni affidategli dalla Legge Forense dello Stato, tra le quali spiccano quella di rappresentare in via esclusiva l’Avvocatura a livello locale e quella di promuovere, in posizione di assoluta imparzialità, i rapporti con le istituzioni e le pubbliche amministrazioni, in particolare su argomenti che abbiano come oggetto le attività connesse alla tutela dei diritti”.

Nessun Commento

Inserisci un commento