Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/22/2018
HomePescaraCronaca PescaraPescara, controlli della Polizia fino a notte tarda

Pescara, controlli della Polizia fino a notte tarda

Polizia Municiapale in servizio fino alle 3,50 il venerdì e il sabato. Si estendono anche gli altri turni. Sindaco e Blasioli: “Pescara è cresciuta, il Comune fa la sua parte per l’ordine e la sicurezza pubblica”

Sì della Giunta all’ampliamento dell’orario della Polizia Municipale fino alle ore 3:50 per tutti i giorni di venerdì e di sabato dell’anno e almeno fino alle ore 00:50 per tutti i giorni dalla domenica al giovedì nel periodo estivo, a partire dal primo luglio e fino al 15 settembre.

“Si tratta di una decisione maturata per le peculiari mansioni istituzionali connesse all’attività integrata e ausiliaria di pubblica sicurezza svolte dal corpo – dice il sindaco Marco Alessandrini – In sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, sia in sede di tavolo tecnico di Coordinamento, è emersa la necessità di ampliare il servizio notturno della Polizia Municipale, al fine di consentire la presenza costante di una aliquota di personale per una più efficace programmazione e intensificazione dei servizi di competenza, nonchè di quelli decisi in sede di tavolo tecnico della Questura, proprio negli orari nei quali si concentrano maggiormente, soprattutto nei fine settimana, flussi di visitatori che affollano le zone centrali e rivierasche della città. Pescara è una città moderna, divenuta naturale epicentro della vita sociale, turistica, commerciale della regione, grazie ad una vitalità che abbiamo sollecitato e promosso per restituire respiro al suo comparto economico.

In accordo con gli uffici abbiamo disposto di ampliare il turno notturno della Polizia Municipale, con priorità rivolta alla tutela della sicurezza integrata o del decoro urbano, su cui siamo operativi in modo intenso di giorno e con particolare riguardo all’attività connessa con le attività ricreative, oltre che ai fini dell’infortunistica stradale, prevedendo la copertura dei servizi di Polizia Municipale fino alle ore 3,50, prioritariamente su base volontaria, per tutti i giorni di venerdì e di sabato dell’anno; fino alle ore 00,50 per tutti i giorni dalla domenica al giovedì nel periodo estivo, a partire dal primo luglio e non oltre il 15 settembre. Il tutto, salvo eventuali altre necessità per i giorni infrasettimanali festivi o altri giorni caratterizzati da eventi eccezionali che dovessero verificarsi nel corso dell’anno. Oltre all’allargamento degli orari, abbiamo chiesto che venga organizzato il servizio in reperibilità notturna relativamente alla fascia 22 – 7, attraverso l’organizzazione di “squadre” composte da almeno quattro addetti di Polizia Municipale e un Responsabile, la cui disciplina è stabilita dal vigente Regolamento del Servizio di Reperibilità dell’Ente. Il Comune così fa la sua parte, pienamente conscio degli sforzi necessari. Una mobilitazione che facciamo nostra, ringraziando la tenacia e la disponibilità dei nostri agenti e confidando nella sinergia con il comparto sicurezza, perché l’ordine pubblico non sia un obiettivo, ma un bene percepito e diffuso”.

“Diamo il là a quella che è una priorità di mandato – aggiunge il vice sindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli – Una maggiore sicurezza in una città abituata a vivere la notte come il giorno era fondamentale. Pescara ha bisogno dei suoi vigili che fanno un grande lavoro anche di notte. Questo significa chiedere dei sacrifici ai nostri agenti che credo accetteranno con un comportamento esemplare come hanno sempre fatto e significa rinunciare anche a qualche presenza nelle ore diurne. Si tratta di un lavoro prezioso, a cui si aggiunge una presenza che servirà a rendere la sicurezza cittadina anche più percepita, perché la città vuole e deve crescere e per riuscirvi ha bisogno dell’apporto di tutti: sia chi è preposto a guidarla, che chi la frequenta e la sceglie ogni giorno”.

Cosa prevede la delibera:

1) Individuare quale obiettivo strategico, rispondente alle linee programmatiche dell’Amministrazione comunale, in linea con le necessità rappresentate a più riprese in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, l’azione di supporto alle esigenze di sicurezza della cittadinanza attraverso l’ampliamento dei servizi di Polizia Municipale;

2) Di impartire i seguenti indirizzi al Comandante della Polizia Municipale:

– incrementare il turno notturno, con priorità rivolta alla tutela della sicurezza integrata, nelle sue varie manifestazioni di polizia amministrativa connessa con gli esercizi pubblici, attività rumorosa e quiete pubblica, nonché al rilievo degli incidenti stradali;

– prevedere la copertura dei servizi di Polizia Municipale: fino alle ore 3:50 per tutti i giorni di venerdì e di sabato dell’anno; almeno fino alle ore 00:50 per tutti i giorni dalla domenica al giovedì nel periodo estivo, a partire dal primo luglio e non oltre il 15 settembre; sono fatte salve eventuali altre necessità per i giorni infrasettimanali festivi o altri giorni caratterizzati da eventi eccezionali che dovessero verificarsi nel corso dell’anno;

– organizzare – per tutti i casi gravi attinenti alla Tutela della Igiene e Sanità Pubblica, della Pubblica Incolumità e della Sicurezza Stradale, con riferimento a gravi situazioni di infortunistica stradale, oltre che ovviamente per le situazioni eccezionali e, comunque, di Protezione Civile – il servizio in reperibilità notturna relativamente alla fascia 22:00 – 07:00, attraverso l’organizzazione di “squadre” composte da almeno quattro addetti di Polizia Municipale e un Responsabile, la cui disciplina è stabilita dal vigente Regolamento del Servizio di Reperibilità dell’Ente;

– assicurare una maggiore presenza in servizio nei giorni di massimo afflusso nella Città di Pescara, a partire dalla prossima stagione autunnale, attraverso la prioritaria effettuazione del servizio in modalità turnata. Pertanto, per assicurare la precipua attività di vigilanza che rappresenta la missione istituzionale del Corpo, le tipologie di orario individuate sono le seguenti:

  1. a) orario di sei giorni a settimana, dal lunedì al sabato, con prestazione di sei ore e comunque assicurando, ove richiesto dalle esigenze di servizio, la propria attività lavorativa nel giorno festivo (con recupero infrasettimanale);

  2. b) orario in turnazione su 35 ore settimanali, con prestazione media di cinque ore e cinquanta minuti al giorno per sei giorni a settimana, con rotazione ciclica e programmata dei dipendenti in prestabilite articolazioni di orario.

– garantire una maggiore efficienza del servizio nelle ore serali e notturne, prevedendo la facoltà, per i dipendenti che abbiano compiuto il 60° anno di età, di chiedere un esonero dai turni oltre le ore 00:50 ed una riduzione di quelli con orario 18:00 – 24:00 e/o successivi, facendo sempre salve le esigenze di servizio da assicurarsi da parte del personale incaricato di particolari funzioni e responsabilità.

Nessun Commento

Inserisci un commento