Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


05/27/2018
HomePescaraCronaca PescaraNotte bianca dell’Adriatico: oltre 250 mila persone sulla riviera in festa

Notte bianca dell’Adriatico: oltre 250 mila persone sulla riviera in festa

Cuzzi: “Un grande successo che nasce dal lavoro per la città.

Andiamo avanti: appuntamento il 5 agosto al Pescara Open Day con i Morcheeba”

“La Città che emoziona, un successo straordinario per la terza edizione della Notte Bianca dell’Adriatico: oltre 250.000 persone hanno scelto la città.” Afferma l’assessore al turismo Giacomo Cuzzi,

“Mario Biondi, Elodie, Nick the Nightflay, Luca Barbarossa, Selvaggia Lucarelli, Giobbe Covatta, Tedua, DJ Spiller, Vincenzo Olivieri e poi Pescara Jazz, le sfilate storiche, le Miss, gli sportivi del Fight Clubbing, il Festival del Burlesque: strade colme, piazze piene, stabilimenti balneari ovunque operativi, arrivi da ogni parte d’Abruzzo, sono tante le immagini che andrebbero esaltate, ma piazza della Rinascita viva e accesa è forse quella simbolo, che più di tutte rende bene l’idea della meravigliosa partecipazione che abbiamo avuto.

Su tutta la Riviera, dal tramonto all’alba, centinaia di manifestazioni, decine di concerti, Super artisti e sold out ovunque sia a Piazza della Rinascita che alla Nave di Cascella, Arena del Mare, ex Cofa, piazza Le Laudi, la Meridiana, Largo Paolucci, sulle spiagge libere fra Nettuno e Jumbo, Hawaii e la Lampara. Abbiamo dato prova, ancora una volta, di essere all’altezza della sfida che dovrà caratterizzare sempre più il nostro futuro, quello della nostra comunità: rigenerare la vocazione attrattivo-turistica ed investire per sviluppare l’economia del turismo. Nessuno prima d’ora c’era riuscito, noi lo stiamo facendo insieme agli operatori di un comparto pieno di iniziative e di idee perché la città cresca.

Ringrazio di cuore le persone che hanno creduto e compreso l’importanza del progetto e che insieme a me hanno lavorato per raggiungere questo risultato che va ben oltre le aspettative. Voglio ringraziare poi tutti quelli che hanno scelto di venire a Pescara per vivere insieme a noi la magia dell’evento, sono stati davvero in tanti, decine di migliaia, 250.000 da una prima stima.

Sempre di cuore ringrazio tutte le forze impegnate per garantire la sicurezza, il Centro Operativo Comunale che ha fatto da centrale operativa: chi ha garantito la funzionalità delle aree concerto; i dipendenti comunali che insieme a me hanno voluto superare con forza la burocrazia legata agli eventi, senza polemica, consentitemi, a tratti insostenibile; Radio Monte Carlo e RDS che hanno per giorni esaltato la bellezza del nostro territorio a livello nazionale, aprendoci strade che in tanti anni la città non ha mai avuto; i gruppi storici d’Abruzzo quali la Giostra di Sulmona e gli sbandieratori di Popoli che hanno aperto l’evento e gli artisti di strada che hanno animato tutto il litorale.

Dispiace per alcuni esercenti, cinque per esattezza, che hanno avuto problemi, poi rientrati, sulla fornitura Enel di energia all’interno dei locali, ancor di più perché alcuni di essi hanno sostenuto direttamente lo sforzo organizzativo contribuendo all’ospitalità di Rds. Problemi che non sono non dipesi da noi e che, anzi, abbiamo risolto grazie al costante contatto con tutti i livelli dirigenziali Enel, che erano stati anche avvisati prima della manifestazione per avere a disposizione una squadra di pronto intervento.

Vorrei infine dedicare un abbraccio collettivo a tutti, anche a quelli che il “black out” lo vivono quotidianamente nella loro testa, cercando di bloccare e sminuire tutti i progressi che la città compie, umanamente mi dispiace: spero che prima o poi si riprendano e che scoprano la bellezza che hanno intorno e quanto è facile attivarla quando i progetti sono buoni e fatti per crescere.

Adesso a lavoro, il prossimo appuntamento è Pescara Open Day, il 5 Agosto con il grande concerto dei Morcheeba. Avanti!”

Nessun Commento

Inserisci un commento