Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/17/2018
HomeL'AquilaCronaca L'AquilaL’Aquila, tangentopoli e parentopoli per i beni culturali

L’Aquila, tangentopoli e parentopoli per i beni culturali

Tangenti e favori per la ricostruzione di beni culturali post sisma 2009

Sono state messe ai domiciliari 10 persone in più 35 sono gli indagati tra cui funzionari infedeli del MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Come si puo’ leggere nell’ordinanza del giudice Giuseppe Romano Gargaella “gli imprenditori monitorati da questo ufficio, tra i quali hanno assunto un comportamento particolarmente cinico i rappresentanti della società l’internazionale,hanno cercato nuovi incarichi,grazie ai rapporti diretti con i pubblici funzionari”. Gli indagati sono stati ritenuti responsabili dei reati di corruzione, turbata libertà degli incanti, falsità materiale e ideologica commesse dal pubblico ufficiale in atti pubblici,  soppressione, distruzione e occultamento di atti veri.

Cristina D’Armi

Nessun Commento

Inserisci un commento