Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/19/2018
HomePescaraEventi PescaraA Sant’Omero si discorre su “La Ragion Gastronomica”

A Sant’Omero si discorre su “La Ragion Gastronomica”

DOVE

Sant’Omero (TE)


QUANDO

dal 14/07/2017
al 16/07/2017


PREZZO

Ingresso Gratuito


INFO

N/A

Università e cultura gastronomica a confronto per l’ottava edizione del Convegno Internazionale “La ragion gastronomica”.

Tre giorni di incontri, dal 14 al 16 luglio, a Sant’Omero per l’ottava edizione del Convegno Internazionale “La ragion gastronomica” organizzata dalla locale Pro-Loco sotto il coordinamento scientifico del Prof. Gabriele Di Francesco dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti.

Il convegno rappresenta l’incontro multidisciplinare tra l’enogastronomia, la sociologia e l’antropologia dell’alimentazione, il turismo e lo sviluppo locale, che attraverso le relazioni di professori, tecnici alimentari, statistici, ricercatori affronta il poliedrico mondo del cibo.

La giornata di sabato presso il Palazzo de Mendoza y Alarçon sarà centrale nella manifestazione. Il programma prevede la trattazione dei problemi nutrizionali ed etici con riflessioni sul Body Mass Index degli adulti, sui disturbi alimentari, sullo spreco di cibo, nonché sull’esperienza in un centro di accoglienza migranti.

Interessanti gli spunti sul rapporto cibo-turismo con le attente analisi sulle produzioni di olio e vino e i relativi processi di sviluppo del territorio con casi studio, sulle tipicità come valore aggiunto e anche su come percorrere la via della crescita locale attraverso il social media marketing.

Non mancherà il richiamo alla tradizione, alla storia enogastronomica abruzzese e ai prodotti del territorio come l’ottima porchetta di Campli, il formaggio fritto del contadino, le virtù teramane e il pasto nei monasteri.

Completano il ricco elenco dei relatori, portando la loro esperienza dalla Francia e dagli USA, Alessandro Porrovecchio dell’Université de Lille2 con la relazione sul “Mangiare, correre, stare bene. Strategie di resistenza responsabile nel Nord della Francia” e Cinzia Pica Smith del Department of Human Services and Rehabilitation Studies Assumption College of Worcester che spiegherà l’importanza del tempo nel rapporto con il cibo con l’intervento dal titolo “I need more time to finish my lunch”. The slow food movement’s influence on school lunch culture”

Un’esperienza completa per gli studiosi di cibo e società, per chi vuole promuovere il territorio abruzzese con i suoi prodotti di eccellenza, ma anche per chi ama questa regione e il mangiar bene.

Fabio Ferrante

Nessun Commento

Inserisci un commento