Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/23/2018
HomeVasto - LancianoCronaca Vasto LancianoSan Salvo, repressa la vendita del pesce di dubbia provenienza

San Salvo, repressa la vendita del pesce di dubbia provenienza

E’ stata repressa, attraverso l’azione della Polizia Locale, la vendita del pesce di non certificata provenienza a San Salvo: 15 kg sequestrati ieri mattina.

Attività di repressione contro la vendita del pesce di cui non è certa la tracciabilità sulla spiaggia da venditori non autorizzati.

Questa mattina la Polizia Locale di San Salvo, in un’azione congiunta con i Carabinieri e il personale della Guardia Costiera di Vasto, hanno provveduto al sequestro di 15 kg di pesce vario, di una carriola, di una bilancia e di un contenitore di plastica. Una persona del foggiano è stata individuata.

Il pesce veniva venduto per fresco agli ignari acquirenti ma sicuramente dopo essere stato scongelato.

«Diffido i turisti e i residenti presenti in spiaggia – ha dichiarato il sindaco Tiziana Magnacca – ad acquistare il pesce in spiaggia perché non si ha certezza della provenienza con indubbi danni alla salute oltre alle attività commerciali».

Fonte: Comune di San Salvo

Nessun Commento

Inserisci un commento