Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/24/2018
HomePescaraCronaca PescaraPescara: approvati i lavori di sistemazione stradale di via Carlo Alberto dalla Chiesa

Pescara: approvati i lavori di sistemazione stradale di via Carlo Alberto dalla Chiesa

Via ai lavori di riqualificazione di via Carlo Alberto Dalla Chiesa e nascita del nuovo parco

“Con la delibera di Giunta Comunale n. 455 del 20 giugno 2017 abbiamo approvato il Progetto definitivo esecutivo dei lavori di completamento di via Carlo Alberto dalla Chiesa.

Si tratta di un lavoro dell’importo complessivo di 200.000 euro frutto del ribasso dei lavori eseguiti per il prolungamento da via Caravaggio a via Ferrari per 123.887,80 euro e 76.112,20 euro con avanzo di amministrazione.

L’intervento è un completamento perchè riguarda interventi già iniziati nell’area compresa tra via Carlo Alberto dalla Chiesa, via Molines Sanfelice e Strada delle Fornaci e prevede diverse azioni:

1) Allargamento di Strada delle Fornaci all’altezza dell’incrocio con via Carlo Alberto dalla Chiesa. Strada delle Fornaci nel tratto iniziale è larga 12 metri per stringersi fino a sette metri per la presenza di un terreno privato ed è una strada a doppio senso di circolazione che collega via Caravaggio alla Nazionale Adriatica nord. Il Comune di Pescara ha acquisito quel terreno per cui oggi si può procedere con l’allargamento della strada. L’allargamento della strada prevederà un muretto il calcestruzzo per separare la nuova strada dal parco.

2) La restante parte del terreno acquisito diverrà un parco della città. In questo parco verrà realizzata una pergola di 4 metri per 4 oltre a vari giochi per i bambini, cioè una altalena e cinque giochi a molla. L’area dell’altalena avrà la pavimentazione antitrauma. Saranno istallate panchine e sedute. Inoltre il parco sarà recintato.

3) Dotazione di pali di illuminazione a led nell’area di parcheggio già precedentemente realizzata”.

Nessun Commento

Inserisci un commento